La gentilezza come guida del comunicare: nasce il Manifesto della Comunicazione Gentile

Il 13 Dicembre 2019, presso l’Aula Magna del Liceo “M.Curie” di Giulianova (TE) sarà presentato il primo Manifesto della Comunicazione Gentile a cura del team Hi-Storia!
Un nuovo percorso didattico che ha l’obiettivo di promuovere buone prassi per la comunicazione online e offline.
L’ispirazione nasce dall’esperienza quotidiana con la comunicazione: i mezzi di informazione prediligono sempre più parole di odio ed espressioni forti, fomentando un clima di sospetto e di paura. Un’escalation che sta portando alla perdita di valori importanti, come la condivisione, l’accoglienza e l’uguaglianza.
Hi- Storia, per indole impegnata nella promozione dell’inclusività e della multidisciplinarietà in ogni aspetto della vita, non poteva restare a guardare e ha trovato nell’apprendimento lo spunto giusto per introdurre un’innovativa filosofia del comunicare. 


Come si comportano gli studenti davanti al crescente dilagare del cyberbullismo, delle fake news e di un’informazione votata allo scandalo?
È stata questa la domanda che ci siamo posti leggendo il PON “Penso, dunque non sono un robot”, promosso dal Liceo Scientifico “M.Curie” di Giulianova, che da anni collabora con il nostro team. Un titolo evocativo che ci ha portato a rispondere alla scortesia con la gentilezza, proponendo un percorso didattico multilivello che ha portato i partecipanti al corso extrascolastico dall’essere studenti a diventare docenti.

Lezioni Frontali con scambio di opinioni sugli argomenti.
Foto Scattate dagli studenti,

Nella prima fase abbiamo affrontato insieme i temi più interessanti del momento confrontandoci su casi reali di violenza in rete, fenomeni di diffusione di notizie false ed esempi di giornalismo poco etico. A tutto ciò abbiamo contrapposto il bello della comunicazione ragionando sullo storytelling, sulla forza dell’empatia e sul coinvolgente potere della pubblicità.
Gli studenti si sono così resi conto che l’esperienza online può essere costruttiva e che si può esprimere la propria posizione con determinazione, senza insultare gli altri.
Queste nuove competenze sono state messe in pratica nella seconda parte del progetto, durante la quale li abbiamo guidati nella realizzazione di un Manifesto della Comunicazione Gentile che contiene 10 consigli su come diffondere una comunicazione positiva, chiara e vera.
L’ultima fase li ha visti infine interamente protagonisti!
Si sono cimentati infatti nel ruolo di docenti, creando su WordPress – in modalità e-learninglezioni specifiche per i loro coetanei su come creare un Manifesto della Comunicazione Gentile.

Esercitazioni pratiche: creazione delle Buyer Personas.
Foto Scattate dagli studenti.

Tutto il materiale realizzato sarà disponibile sulla pagina del sito dedicata al progetto, primo step di un piano di comunicazione che Genny Di Filippo e Adele Iasimone, docenti di questo PON, intendono portare avanti in linea con la visione di Hi-Storia .
La gentilezza è per noi un modus vivendi da divulgare e fare nostro, al fine di contribuire alla promozione di uno stile di vita sano e che viva nel rispetto del prossimo.

Realizzazione dei contenuti per le lezioni in modalità e-learning.
Foto scattate dagli studenti

Il ruolo della scuola in questo è fondamentale, ma la pratica della gentilezza è un modo di vivere che bisognerebbe attuare in ogni contesto: in azienda, nella pubblica amministrazione, nella politica, in famiglia, tra amici.
Crediamo molto in questo nuovo ed interessante viaggio e speriamo di condividerlo presto con numerose realtà del territorio.

Continuate a seguire Hi-Storia, vi terremo aggiornati sull’evoluzione della Scuola di Comunicazione Gentile!