Porta in classe

Innovazione e patrimonio culturale

Laboratori di fabbricazione digitale, programmazione e media literacy per la valorizzazione del territorio

I laboratori didattici Hi-Storia

Hi-Storia propone laboratori didattici product-based per istituti scolastici di ogni ordine e grado. Durante le attività didattiche gli allievi produrranno in classe un dispositivo hi-Storia su un bene culturale della città in cui ha sede la scuola, progettando i contenuti multimediali, sviluppando le componenti tecnologiche ed attuando una azione con un forte impatto positivo sul territorio.
Con i laboratori Hi-Storia gli studenti apprendono competenze tecnologiche e rendono il patrimonio culturale accessibile anche ad utenti non-vedenti. Porta a scuola i laboratori hi-Storia labs!

Partecipa agli hi-Storia labs

Guarda come funzionano i nostri laboratori didattici

I nostri moduli formativi

hi-civic-hi-storia-labs-kids

Hi-Storia labs kids

Laboratori di stampa 3D e Arduino rivolti agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado per introdurre coding e tecnologie di prototipazione rapida applicati alla valorizzazione dell’arte, architettura e storia locale.
Scopri cos'è
hi-civic-hi-storia-labs

Hi-Storia labs plus

Percorso didattico su progettazione, storia dell’arte, storytelling, stampa 3D, Arduino e programmazione per la costruzione di un dispositivo tattile interattivo, fruibile anche da non vedenti, su un monumento del proprio territorio.
Scopri cos'è
hi-civic-hi-storia-labs-edu

Formazione docenti Hi-Storia

Corso di formazione intensivo rivolto ai docenti delle scuole secondarie, orientato alla progettazione di un percorso didattico per sviluppare un’audioguida tattile interattiva Hi-Storia con le proprie classi.
Scopri cos'è
hi-civic-hi-storia-play

Hi-Storia play

Laboratorio product-based di programmazione rivolto a studenti delle secondarie di secondo grado, finalizzato alla trasmissione di competenze attraverso la realizzazione di un videogioco ambientato nei luoghi culturali del proprio territorio.
Scopri cos'è
hi-storia-coding-4-heritage

Coding4heritage

Percorso didattico, impostato con metodologia learning by doing, rivolto a classi del primo ciclo di istruzione per la creazione di applicazioni con Snap! o Scratch finalizzate alla promozione e divulgazione del patrimonio culturale locale.
Scopri cos'è
hi-civic-hi-storia-maps

Hi-Storia maps

Modulo didattico rivolto alle scuole secondarie di secondo grado per la realizzazione di webgis e piattaforme geolocalizzate per la promozione del patrimonio culturale, realizzando percorsi tematici e rilasciando opendata sui contenuti realizzati.
Scopri cos'è

Prepara una proposta per il PON su Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico

Con Hi-Storia

Puoi  includere uno o più moduli Hi-Storia nella proposta progettuale della tua scuola per il PON sul patrimonio culturale!

Competenze trasmesse

STEM

Progettazione e design; modellazione CAD, stampa 3D, Arduino e Raspberry pi, coding e programmazione; matematica, geometria e fisica.

Arte e letteratura

Storia, architettura, archeologia, storia dell'arte e conoscenza del territorio; scrittura creativa, contenuti digitali, storytelling.

Cittadinanza e sociale

Innovazione sociale, accessibilità, cittadinanza globale e digitale, multiculturalismo, valorizzazione e tutela del proprio territorio

Le scuole di Hi-Storia Labs

Hi-Storia labs non è solo un progetto per la tramissione di competenze digitali e sociali a studentesse e studenti, ma si tratta di una vera e propria azione di crowdsourcing e partecipazione dal basso nella valorizzazione del patrimonio culturale.

Infatti gli istituti scolastici di Hi-Storia lavorano per creare un grande percorso nazionale di dispositivi tattili, per innovare la divulgazione dei monumenti e renderla accessibile ai non vedenti. Ai fruitori di un dispositivo è segnalata la presenza di altri dispositivi nel territorio italiano, e con un meccanismo di gamification gli utenti che visitano più luoghi possono ricevere premi presso enti partner.

Inoltre, nell’azione Hi-Storia Play è prevista la realizzazione di un videogioco con Unity3D, in cui ogni scuola o rete di scuole realizza un “capitolo” del gioco riguardante il patrimonio della propria città.

Ecco le scuole che stanno partecipando o parteciperanno dal prossimo anno scolastico alla grande rete di Hi-Storia:

Valori aggiunti

17424910_1169107769883558_5005286964822725738_n

Skills and confidence gap

Lo skill gap è quella condizione di un mercato del lavoro in cui ci sono molte meno competenze di quelle che sarebbero necessarie allo sviluppo e all’innovazione delle imprese. Questo aspetto riguarda soprattutto le competenze STEM ed in particolar modo quelle digitali, ed è di particolare rilievo nella popolazione femminile.
Tra le competenze informatiche, la programmazione è tra le più rare e ricercate.
Gli studi e le carriere in ambito informatico, come in ogni ambito tecnico-scientifico, sono intraprese prevalentemente da maschi, frutto di stereotipi di genere che causano un gender gap. Inoltre, a livello di genere, questo problema si somma al confidence gap, ovvero la percezione delle ragazze di sentire il digitale estraneo alle proprie attitudini.
I nostri laboratori pongono attenzione a queste evidenze, svolgendo azioni con classi a maggioranza femminile e lavorando in contesti culturalmente più vicini alle studentesse.
17634702_1180473788746956_8952561353155310690_n

Educational city

Hi-Storia labs rappresenta un modo con il quale le scuole possono realizzare azioni didattiche che come ricadute secondarie hanno la valorizzazione del proprio territorio.
Educational City è un progetto che include diverse azioni, tra cui Hi-Storia, e pone le scuole al centro dell'innovazione sociale in città e centri abitati minori. Educational City è un modello urbano che prevede laboratori didattici e workshop, impostati con metodologia product-based learning, per sviluppare prodotti che risolvano problemi pubblici.
Approfondisci